Gli Affreschi delle Palazze

Lo scorso 8 e 9 giugno presso l’Abbazia di San Nicolò a San Gemini (TR), si è tenuto un Convegno dal titolo:

“Un’abbazia tra due mondi: San Nicolò a San Gemini e le alienazioni monumentali nella prima metà del Novecento”

Durante l’intervento “To the Museum and Back” 
la prof.ssa Grazia Maria Fachechi e il prof. Cristiano Giometti hanno parlato del progetto e del volume: “GLI AFFRESCHI DELLE PALAZZE Una storia tra Umbria e America” (THE PALAZZE FRESCOES A Tale between Umbria and America) di Tommaso di Carpegna Falconieri e Grazia Maria Fachechi

Gli affreschi del monastero delle clarisse di S. Maria inter Angelos presso Spoleto, detto “Le Palazze”, staccati dalle pareti e ora conservati in vari musei, la maggior parte dei quali sulla costa orientale degli Stati Uniti d’America, hanno attirato l’attenzione di molti importanti studiosi. Sulla “splendida serie dugentesca delle Palazze”, come la chiamava Roberto Longhi, mancava però fino ad ora uno studio complessivo, cioè una lettura integrale del ciclo di pitture e un’analisi del contesto entro il quale esso fu ideato.
Grazie alla Fondazione americana “Romeyne Robert and Uguccione Sorbello Foundation” che ha interamente finanziato lo studio e la stampa del volume,
oggi questa lacuna è stata colmata ed è possibile ammirare nuovamente questo capolavoro.

35147473_1843904642352910_6150840879557902336_n

Conferenza della prof.ssa Giulia Falistocco “L’aquila e la croce”

4499876018_2b7ee392a7_oGiovedì 14 GIUGNO 2018 ore 17.30

Per il ciclo della Fondazione Ranieri di Sorbello
COLLEZIONI E NARRAZIONI
conferenza della prof.ssa Giulia Falistocco,

L’AQUILA E LA CROCE:
l’Italia e l’Umbria viste da fuori e dentro i confini. Percorsi di studio sull’opera di Edward Hutton

Modera il prof. Alberto Sorbini

Presentazione del libro “Lo spirito del dominio”

Immagine L200Venerdì 11 maggio, ore 17:30
Piazza Piccinino, 9 – Perugia

Presentazione del libro

LO SPIRITO DEL DOMINIO 
Giustizia e giurisdizioni feudali nell’Italia moderna
(secoli XVI- XVII)

di Stefano Colaci (Carocci Editore)

Coordina
Erminia Irace (Università degli Studi di Perugia)

Intervengono
Paolo Broggio (Roma Tre Università degli Studi)
Rita Chiacchella (Università degli Studi di Perugia)

Giornata di studi: “Il ruolo delle governanti e delle istitutrici nelle famiglie aristocratiche italiane tra Ottocento e Novecento”

Fondazione Ranieri logo Grigio OKLa Fondazione Ranieri di Sorbello di Perugia propone una giornata di studi sul ruolo delle governanti e delle istitutrici nelle famiglie aristocratiche italiane tra Ottocento e Novecento, che si terrà presso la sede della Fondazione Ranieri (piazza Piccinino 9, Perugia) nel mese di maggio 2019.

Oltre ad alcuni studiosi già individuati, la Fondazione apre il dibattito ad altri contributi di studiosi interessati all’argomento, che vogliano proporre un’analisi generale del tema o case studies da esaminare.

La Fondazione Ranieri di Sorbello si impegna a sostenere gli intervenenti con il rimborso delle spese di viaggio e di alloggio a Perugia.

Le proposte andranno inviate via mail all’indirizzo segreteria@fondazioneranieri.org entro il 30 giugno 2018.

L’idea della giornata di studio prende spunto da un lavoro di ricerca in corso, promosso dalla Fondazione Ranieri di Sorbello, sul carteggio intercorso tra la marchesa Romeyne Robert e Gertrude Weatherhead, la governante inglese dei rampolli di famiglia, all’inizio del Novecento. Nella corrispondenza, la governante racconta la vita quotidiana dei bambini, scandita dalla formazione didattica e dallo svago e, indirettamente, ella dà notizie sull’attività imprenditoriale di Romeyne,  sulla società perugina e sulle pratiche di puericoltura dell’epoca. Tema quest’ultimo che vorremmo  approfondire, proiettando il concreto esempio di casa Sorbello nel panorama italiano, dove dalla metà dell’Ottocento in poi si verifica il fenomeno della presenza di governanti straniere presso le famiglie nobili e alto borghesi, per arrivare poi a  tracciare un profilo  sociale e  professionale della Nanny. Figura quest’ultima che racchiudeva in sé non solo la competenza di assistenza e cura nella crescita dei bambini ma anche quella di ausilio alla loro educazione culturale, integrando le attività scolastiche svolte dai bambini con istitutori e istitutrici private con pratiche pedagogiche moderne e spesso anche all’avanguardia.

A complemento di quest’ultimo aspetto, si intende anche proporre una riflessione  sul ruolo delle istitutrici, cui è demandata la cura educativa dei bambini della famiglia, sulla loro formazione culturale e sulla loro rappresentazione letteraria (si pensi ad esempio a Jane Eyre della Bronte).

Come corollario di questa indagine esplorativa si potrebbe anche pensare a una ricognizione delle traduzioni italiane dei testi stranieri per l’infanzia, indicandone la tempestività (in alcuni casi) o il ritardo (in altri).

Tre incontri sulla figura di Baldassarre Orsini (1732-1810)

Cicli di conferenze della 
Fondazione Ranieri di Sorbello

PER IL CICLO

unnamed

In occasione della sezione espositiva allestita nelle sale di Palazzo Sorbello dal titolo

Baldassarre Orsini (1732-1810) nella Biblioteca Sorbello”

e sulla scia della mostra che si è tenuta nei mesi scorsi presso la Galleria Nazionale dell’Umbria

Si PRESENTA

 

una serie di incontri sulla figura di Baldassarre Orsini,

personalità di spicco della vita culturale, artistica, scientifica del secondo Settecento italiano

 unnamed2

presso Palazzo Sorbello, piazza Piccinino, 9 Perugia

Venerdì 26 gennaio 2018 ore 17.30

 Conferenza della

prof.ssa Erminia Irace (Università degli studi di Perugia)

Una società aperta alle innovazioni.

Perugia al tempo di Baldassarre Orsini (1732-1820)

 

Venerdì 23 febbraio 2018 ore 17.30

 Conferenza del

prof. Stefano Papetti (Università degli studi di Camerino)

Baldassarre Orsini, mons. Alessandro Maria Odoardi e l’abate Valeriano Malaspina:

una congiuntura favorevole per la scoperta delle bellezze di Ascoli nel Piceno

 

 Giovedì 22 marzo 2018 ore 17.30

 Conferenza della

prof.ssa Laura Teza (Università degli studi di Perugia) e della dott.ssa Arianna Bellocchi (Galleria Nazionale dell’Umbria)

Baldassarre Orsini storico dell’arte e pittore

La Casa Museo per The Big Draw UK

La Casa Museo per The Big Draw UK
Ringraz.Fabriano002

Grazie alla partecipazione della Casa Museo di Palazzo Sorbello a The Big Draw is All Around, il festival promosso in tutta Italia
dal 16 settembre al 15 ottobre 2017, Fabriano ha fatto una donazione alla ONLUS The Big Draw UK, l’organizzazione che promuove a livello internazionale il disegno e la letteratura visuale come strumento educativo ed espressivo.

 

 

 

Presentazione del volume “Ricordi nella Nebbia” di Lavinia Oddi Baglioni

Venerdì 12 gennaio ore 17.30
presso Palazzo Sorbello – Piazza Piccinino 9, Perugia

 

Presentazione del volume:
Ricordi nella Nebbia
di Lavinia Oddi Baglioni (Il Formichiere 2017)

 

copertina

Coordina:
Ruggero Ranieri (Presidente Fondazione Ranieri di Sorbello)

Saluto Introduttivo:
Isabella Nardi (Presidente dell’Istituto Italiano dei Castelli – sezione Umbria)

Interviene:
Ippolita degli Oddi (Università per Stranieri di Perugia)

Sarà presente l’Autrice

Vin d’honneur finale

Personaggi della Famiglia Ranieri di Sorbello

logo nero L200Ranieri di Sorbello Uguccione”, in Dizionario biografico umbro dell’Antifascismo e della Resistenza, consultabile all’indirizzo http://www.antifascismoumbro.it/personaggi/ranieri-di-sorbello-uguccione

 “Ranieri di Sorbello Giovanni Antonio (Gianni)”, in Dizionario biografico umbro dell’Antifascismo e della Resistenza, consultabile all’indirizzo http://www.antifascismoumbro.it/personaggi/ranieri-di-sorbello-giovanni-antonio-gianni

NUOVA SEZIONE ESPOSITIVA ALL’INTERNO DELLA CASA MUSEO DI PALAZZO SORBELLO

B

Baldassarre Orsini (1732-1810) nella Biblioteca Sorbello:

un excursus tra manoscritti ed opere stampate a Perugia tra la seconda metà del XVIII e gli inizi del XIX secolo

Baldassarre Orsini (1732-1810) è considerato una personalità di spicco della vita culturale, artistica, scientifica e letteraria non soltanto perugina e, nel contempo, dall’analisi di questa figura e delle sue opere si può trarre un significativo spaccato del secondo Settecento italiano. Visse prevalentemente tra Roma (dal 1751) e la nativa Perugia, dove ritornò stabilmente nel 1779 e rivestì, dal 1790, il ruolo di Direttore dell’Accademia del Disegno. “Pittore – filosofo” (come è ricordato alla sua morte), ma anche, come si diceva, architetto ed erudito. L’esposizione, sulla scia della mostra allestita alla Galleria Nazionale dell’Umbria, vuole essere un prosieguo della messa a fuoco attorno alla figura dell’Orsini, autentico protagonista della storia culturale perugina. Sarà organizzato, inoltre, dalla Fondazione Ranieri di Sorbello, un ciclo di conferenze nei primi mesi del 2018.

La sezione espositiva è composta da preziose opere tra le quali:

a

Guida al forestiere per l’augusta città di Perugia al quale si pongono in vista le più eccellenti pitture, sculture ed architetture con alcune osservazioni, Perugia, presso il Costantini, 1784

Baldassarre Orsini pubblica nel 1784 la celebre Guida, considerata uno dei suoi scritti d’arte più degni di nota, oltre che opera di riferimento della letteratura periegetica perugina.

 

 

 

 

a1[Baldassarre Orsini], Dizionario Vitruviano di architettura, Manoscritto, [1800?]

Dono di Guglielmo Orsini a Ruggero Ranieri Bourbon di Sorbello (1927).Manoscritto autografo (ca. 1800). Nel testo sono presenti foglietti di carta riguardanti intere voci o integrazioni di alcune di esse. Se ne evince la continua revisione al quale l’Orsini sottoponeva le sue  opere.

 

 

 

a2

Vita elogio e memorie dell’egregio pittore Pietro Perugino e degli scolari di esso. Perugia, 1804

In questa opera dedicata al Perugino, l’Orsini definisce l’insigne pittore un artista “moderno” perché utilizza appieno, come sottolinea il prof. Bruno Toscano, “i canoni e gli artifizi dei pittori moderni”.

La Campania e il Grand Tour

?????????????????

Venerdì 15 dicembre ore 17.30

Palazzo Sorbello – piazza Piccinino, 9   Perugia

La Campania e il Grand Tour

Conversazione con
Rosanna Cioffi  (Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”)
Sebastiano Martelli  (Università degli Studi di Salerno)

 Introduce
Vincenzo Trombetta (Università degli Studi di Salerno)

A proposito del volume

“La Campania e il Grand Tour. Immagini, luoghi e racconti di viaggio tra Settecento e Ottocento”

a cura di Rosanna Cioffi, Sebastiano Martelli, Imma Cecere, Giulio Brevetti
(L’Herma 2015)

Evento realizzato in collaborazione con Istituto Italiano dei Castelli sezione Umbria