Presentazione libro “GLI AFFRESCHI DELLE PALAZZE” alla Rocca Albornoziana di Spoleto

affrescoMartedì 10 luglio ore 18.00
Salone Antonini, Rocca Albornoz di Spoleto

GLI AFFRESCHI DELLE PALAZZE
Una storia tra Umbria e America
di Tommaso di Carpegna Falconieri e Grazia Maria Fachechi
(Gangemi, Roma 2017)

Intervengono:
Serena Romano
(Professore di Storia dell’arte medievale presso l’Università di Losanna)

Bruno Toscano
(Professore emerito dell’Università Roma Tre)

Coordina:
Paola Mercurelli Salari
(Direttore Rocca Albornoz – Museo Nazionale del Ducato di Spoleto)

Saranno presenti i Curatori

La presentazione di questo volume presso la
Rocca Albornoz di Spoleto è doppiamente significativa.
Da un lato si lega strettamente alla sezione della mostra “CAPOLAVORI DEL TRECENTO” allestita presso il Museo Nazionale del Ducato, incentrata intorno all’opera del Maestro delle Palazze.
Dall’altro valorizza gli affreschi dell’artista conservati nella collezione permanente della stessa Rocca Albornoziana. Ne consegue la possibilità di vedere direttamente l’oggetto della ricerca dei curatori del volume e i luoghi che hanno ispirato le opere stesse.

Gli affreschi del monastero delle clarisse di S. Maria inter Angelos presso Spoleto, detto “Le Palazze”, staccati dalle pareti e ora conservati al Museo del Ducato di Spoleto e in vari altri siti museali (la maggior parte dei quali sulla costa orientale degli Stati Uniti d’America), hanno attirato l’attenzione di molti importanti studiosi. Sulla “splendida serie dugentesca delle Palazze”, come la chiamava Roberto Longhi, mancava però fino ad ora uno studio complessivo, cioè una lettura integrale del ciclo di pitture e un’analisi del contesto entro il quale esso fu ideato. Grazie alla Fondazione americana “Romeyne Robert and Uguccione Sorbello Foundation” che ha interamente finanziato lo studio e la stampa del volume, oggi questa lacuna è stata colmata ed è possibile ammirare nuovamente questo capolavoro.

Presentazione libro LA CONSORTERIA DELLA POSSIDENZA

Mercoledì 27 giugno ore 17.30

presentazione del volume:

LA CONSORTERIA DELLA POSSIDENZA
I notabili umbri tra Ottocento e Novecento
di Augusto Ciuffetti (Il Formichiere, 2017)

 

Intervengono:
Ruggero Ranieri (Presidente Fondazione Ranieri di Sorbello)
Marco Severini (Università degli Studi di Macerata)

Coordina:
Alberto Stramaccioni (Università per gli Stranieri di Perugia)

Sarà presente l’Autore

Visite guidate al Castello di Sorbello

Dopo il successo di pubblico dell’anno passato riprendono le visite guidate al CASTELLO di SORBELLO

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nei seguenti giorno saranno organizzate delle visite guidate ad orario su prenotazione

 

FINE SETTIMANA:

 

SABATO 23 GIUGNO

DOMENICA 24 GIUGNO

SABATO 30 GIUGNO

 

DOMENICA 1 LUGLIO

VENERDI’ 6 LUGLIO

SABATO 7 LUGLIO

MERCOLEDI’ 11 LUGLIO

SABATO 14 LUGLIO

DOMENICA 15 LUGLIO

SABATO 21 LUGLIO

DOMENICA 22 LUGLIO

SABATO 28 LUGLIO

DOMENICA 29 LUGLIO

 

SABATO 4 AGOSTO

DOMENICA 5 AGOSTO

 

 GIORNI INFRASETTIMANALI:

 

dal 2 al 5 LUGLIO

dal 16 al 20 LUGLIO

dal 30 LUGLIO al 3 AGOSTO

 

Costo € 10,00 a persona (€ 5,00 per bambini sotto i 12 anni)

(Le visite saranno organizzate solo al raggiungimento di un numero minimo di prenotazioni)

Per INFO e PRENOTAZIONI: Fondazione Ranieri di Sorbello 075 5732775 – promoter@fondazioneranieri.org (orario d’ufficio dal lunedì al venerdì mattina)

Per gruppi organizzati di minimo 10 persone sarà possibile visitare su prenotazione il Castello in qualsiasi giorno della settimana fino al mese di ottobre, contattando la Fondazione Ranieri di Sorbello ai numeri 075 5732775 (in orario d’ufficio dal lunedì al venerdì mattina) o tramite l’e-mailpromoter@fondazioneranieri.org

Nel cuore del centro Italia, fino a 200 anni fa, si trovava il feudo imperiale di Sorbello in un territorio ancora oggi ricco di foreste e di fauna selvatica. Il Castello di Sorbello è una grande fortezza la cui imponente sagoma, quasi completamente nascosta dalla vegetazione, si presenta al visitatore dopo aver percorso una strada attraverso fitti boschi, con splendidi scorci sulla valle.

Originariamente la fortezza faceva parte di un ampio sistema difensivo voluto dalla famiglia dei Marchesi Bourbon del Monte. Nel XVI sec. il marchese reggente, Ludovico III Bourbon di Sorbello, decise di dare al castello l’immagine di una corte, per enfatizzare l’importanza del suo stato di indipendenza e sovranità e per rispondere alle esigenze di governo e di amministrazione del feudo imperiale.

A partire da una iniziale torre difensiva, venne nei vari secoli ampliato fino a raggiungere l’attuale aspetto che comprende: un grande scalone d’accesso, una serie di sale con elaborati stucchi dipinti, un ampio atrio con cortile annesso che permette l’accesso ad una chiesa con arredi originali del XVIII secolo. Sorbello è un Castello millenario fondato nel X sec., ancora di proprietà della famiglia che lo ha originariamente fondato e che tutt’oggi lo abita. La visita sarà una passeggiata fra dieci secoli di vestigia storiche e permetterà di ricostruire le importanti e complesse vicende di questa dinastia, tra le più antiche d’Italia, e che per molti secoli esercitò un dominio feudale sui territori circostanti.

Le visite guidate al Castello sono organizzate dalla Fondazione Ranieri di Sorbello di Perugia dal mese di maggio al mese di ottobre, per gruppi organizzati in lingua italiana o inglese.

Gli Etruschi nel cuore d’Europa. Il Fanum Voltumnae in Lussemburgo

Cicli di conferenze della
Fondazione Ranieri di Sorbello

PER IL CICLO

unnamed

immagine mostra

Giovedì 21 giugno ore 17.30

Palazzo Sorbello – piazza Piccinino, 9   Perugia

“Gli Etruschi nel cuore d’Europa. Il Fanum Voltumnae in Lussemburgo”

 Conferenza della prof.ssa Simonetta Stopponi

Verrà presentata e illustrata La mostra dal titolo

Le Lieu Celeste. Le Sanctuaire Fédéral des Etrusques in Orvieto Il Luogo Celeste. Gli Etruschi e i loro dei”

attualmente allestita presso il Musée National d’Histoire et d’Art di Lussemburgo e della quale la prof.ssa Stopponi è curatrice

Nell’esposizione, inaugurata il 15 marzo e che si protrarrà fino al 2 settembre, sono esibiti per la prima volta al mondo circa 1300 pezzi provenienti dagli scavi archeologici di Campo della Fiera di Orvieto, frutto di 18 anni di scavi diretti dalla Professoressa Simonetta Stopponi già docente universitaria di Etruscologia e Antichità italiche e Presidente dell’Associazione Campo della Fiera Onlus.

 Durante l’incontro verranno proiettate su un grande schermo un video e delle immagini dei reperti archeologici esposti in mostra

 

 

Gli Affreschi delle Palazze

Lo scorso 8 e 9 giugno presso l’Abbazia di San Nicolò a San Gemini (TR), si è tenuto un Convegno dal titolo:

“Un’abbazia tra due mondi: San Nicolò a San Gemini e le alienazioni monumentali nella prima metà del Novecento”

Durante l’intervento “To the Museum and Back” 
la prof.ssa Grazia Maria Fachechi e il prof. Cristiano Giometti hanno parlato del progetto e del volume: “GLI AFFRESCHI DELLE PALAZZE Una storia tra Umbria e America” (THE PALAZZE FRESCOES A Tale between Umbria and America) di Tommaso di Carpegna Falconieri e Grazia Maria Fachechi

Gli affreschi del monastero delle clarisse di S. Maria inter Angelos presso Spoleto, detto “Le Palazze”, staccati dalle pareti e ora conservati in vari musei, la maggior parte dei quali sulla costa orientale degli Stati Uniti d’America, hanno attirato l’attenzione di molti importanti studiosi. Sulla “splendida serie dugentesca delle Palazze”, come la chiamava Roberto Longhi, mancava però fino ad ora uno studio complessivo, cioè una lettura integrale del ciclo di pitture e un’analisi del contesto entro il quale esso fu ideato.
Grazie alla Fondazione americana “Romeyne Robert and Uguccione Sorbello Foundation” che ha interamente finanziato lo studio e la stampa del volume,
oggi questa lacuna è stata colmata ed è possibile ammirare nuovamente questo capolavoro.

35147473_1843904642352910_6150840879557902336_n

Conferenza della prof.ssa Giulia Falistocco “L’aquila e la croce”

4499876018_2b7ee392a7_oGiovedì 14 GIUGNO 2018 ore 17.30

Per il ciclo della Fondazione Ranieri di Sorbello
COLLEZIONI E NARRAZIONI
conferenza della prof.ssa Giulia Falistocco,

L’AQUILA E LA CROCE:
l’Italia e l’Umbria viste da fuori e dentro i confini. Percorsi di studio sull’opera di Edward Hutton

Modera il prof. Alberto Sorbini

Presentazione del libro “Lo spirito del dominio”

Immagine L200Venerdì 11 maggio, ore 17:30
Piazza Piccinino, 9 – Perugia

Presentazione del libro

LO SPIRITO DEL DOMINIO 
Giustizia e giurisdizioni feudali nell’Italia moderna
(secoli XVI- XVII)

di Stefano Colaci (Carocci Editore)

Coordina
Erminia Irace (Università degli Studi di Perugia)

Intervengono
Paolo Broggio (Roma Tre Università degli Studi)
Rita Chiacchella (Università degli Studi di Perugia)

Giornata di studi: “Il ruolo delle governanti e delle istitutrici nelle famiglie aristocratiche italiane tra Ottocento e Novecento”

Fondazione Ranieri logo Grigio OKLa Fondazione Ranieri di Sorbello di Perugia propone una giornata di studi sul ruolo delle governanti e delle istitutrici nelle famiglie aristocratiche italiane tra Ottocento e Novecento, che si terrà presso la sede della Fondazione Ranieri (piazza Piccinino 9, Perugia) nel mese di maggio 2019.

Oltre ad alcuni studiosi già individuati, la Fondazione apre il dibattito ad altri contributi di studiosi interessati all’argomento, che vogliano proporre un’analisi generale del tema o case studies da esaminare.

La Fondazione Ranieri di Sorbello si impegna a sostenere gli intervenenti con il rimborso delle spese di viaggio e di alloggio a Perugia.

Le proposte andranno inviate via mail all’indirizzo segreteria@fondazioneranieri.org entro il 30 giugno 2018.

L’idea della giornata di studio prende spunto da un lavoro di ricerca in corso, promosso dalla Fondazione Ranieri di Sorbello, sul carteggio intercorso tra la marchesa Romeyne Robert e Gertrude Weatherhead, la governante inglese dei rampolli di famiglia, all’inizio del Novecento. Nella corrispondenza, la governante racconta la vita quotidiana dei bambini, scandita dalla formazione didattica e dallo svago e, indirettamente, ella dà notizie sull’attività imprenditoriale di Romeyne,  sulla società perugina e sulle pratiche di puericoltura dell’epoca. Tema quest’ultimo che vorremmo  approfondire, proiettando il concreto esempio di casa Sorbello nel panorama italiano, dove dalla metà dell’Ottocento in poi si verifica il fenomeno della presenza di governanti straniere presso le famiglie nobili e alto borghesi, per arrivare poi a  tracciare un profilo  sociale e  professionale della Nanny. Figura quest’ultima che racchiudeva in sé non solo la competenza di assistenza e cura nella crescita dei bambini ma anche quella di ausilio alla loro educazione culturale, integrando le attività scolastiche svolte dai bambini con istitutori e istitutrici private con pratiche pedagogiche moderne e spesso anche all’avanguardia.

A complemento di quest’ultimo aspetto, si intende anche proporre una riflessione  sul ruolo delle istitutrici, cui è demandata la cura educativa dei bambini della famiglia, sulla loro formazione culturale e sulla loro rappresentazione letteraria (si pensi ad esempio a Jane Eyre della Bronte).

Come corollario di questa indagine esplorativa si potrebbe anche pensare a una ricognizione delle traduzioni italiane dei testi stranieri per l’infanzia, indicandone la tempestività (in alcuni casi) o il ritardo (in altri).

Tre incontri sulla figura di Baldassarre Orsini (1732-1810)

Cicli di conferenze della 
Fondazione Ranieri di Sorbello

PER IL CICLO

unnamed

In occasione della sezione espositiva allestita nelle sale di Palazzo Sorbello dal titolo

Baldassarre Orsini (1732-1810) nella Biblioteca Sorbello”

e sulla scia della mostra che si è tenuta nei mesi scorsi presso la Galleria Nazionale dell’Umbria

Si PRESENTA

 

una serie di incontri sulla figura di Baldassarre Orsini,

personalità di spicco della vita culturale, artistica, scientifica del secondo Settecento italiano

 unnamed2

presso Palazzo Sorbello, piazza Piccinino, 9 Perugia

Venerdì 26 gennaio 2018 ore 17.30

 Conferenza della

prof.ssa Erminia Irace (Università degli studi di Perugia)

Una società aperta alle innovazioni.

Perugia al tempo di Baldassarre Orsini (1732-1820)

 

Venerdì 23 febbraio 2018 ore 17.30

 Conferenza del

prof. Stefano Papetti (Università degli studi di Camerino)

Baldassarre Orsini, mons. Alessandro Maria Odoardi e l’abate Valeriano Malaspina:

una congiuntura favorevole per la scoperta delle bellezze di Ascoli nel Piceno

 

 Giovedì 22 marzo 2018 ore 17.30

 Conferenza della

prof.ssa Laura Teza (Università degli studi di Perugia) e della dott.ssa Arianna Bellocchi (Galleria Nazionale dell’Umbria)

Baldassarre Orsini storico dell’arte e pittore

La Casa Museo per The Big Draw UK

La Casa Museo per The Big Draw UK
Ringraz.Fabriano002

Grazie alla partecipazione della Casa Museo di Palazzo Sorbello a The Big Draw is All Around, il festival promosso in tutta Italia
dal 16 settembre al 15 ottobre 2017, Fabriano ha fatto una donazione alla ONLUS The Big Draw UK, l’organizzazione che promuove a livello internazionale il disegno e la letteratura visuale come strumento educativo ed espressivo.